Carrello

non ci sono prodotti nel tuo carrello

libri

  • NUMERO 7: EQUIVOCINUMERO 7: EQUIVOCI

    Interpretazioni multiformi e sorprendenti
    • Disponibile
    • € 4,00
    • Compra
  • NUMERO 24: FOLLIA NUMERO 24: FOLLIA

    Mancanza di senno, ma anche qualsiasi atto che dall’esterno venga visto o percepito come temerario e irragionevole
    • Disponibile
    • € 4,00
    • Compra
    • Esaurito
    • € 4,00
  • NUMERO 27: FANTASMINUMERO 27: FANTASMI

    Fantasma è un'immagine creata dalla fantasia. Una visione poetica, legata all'intuizione artistica, ma anche una vera e propria allucinazione.
    • Disponibile
    • € 5,00
    • Compra
  • NUMERO 8: CITTACHECAMBIANUMERO 8: CITTACHECAMBIA

    LALUNADITRAVERSO. Laboratorio di narrazioni
    • Esaurito
    • € 4,00

NUMERO 1: L'ALTRO DA SE'

  • 0
  • 0
  • La luna di traverso
  • Esaurito
  • € 4,00
Inutile negarlo. Ci sentiamo un po’ diversi, noi, che la rivista l’abbiamo voluta per raccontare la vita, le emozioni, i sogni da un punto di vista strano, inusuale, magari “di traverso” rispetto ai “topos” canonici. Quale tema migliore de “L’altro da sé” quindi, per questo numero?  

Non siamo scrittori di professione, forse qualcuno di noi aspira ad esserlo e ci prova, partendo anche da questa rivista che vorremmo fosse una rivista di racconti ironici, di parole leggere, quelle parole che ti fanno sorridere in fondo. A volte un po’ amare, a volte un po’ dolci.

E così abbiamo lanciato un messaggio ma non ci aspettavamo tanto entusiasmo. Sono arrivati più di 200 racconti da tutte le parti d’Italia, da persone giovani e meno giovani, ognuno con il suo “altro da sé”, inventato, vissuto (questo non lo sappiamo) ma comunque raccontato su due - tre pagine, a volte anche di più. Pochi, pochissimi, stando ai racconti che ci sono arrivati, vedono la vita ed il mondo con ironia o auto ironia. Prendiamo questo dato e lo divulghiamo: non intendiamo, né possiamo fare di più. Un compito arduo quindi sceglierne al massimo una decina. Ma alla fine abbiamo deciso di inserire in questo numero della “Luna di traverso” i punti di vista più disparati sul concetto di diverso, di altro da sé. Non ce ne vogliano quelli che sono rimasti esclusi, anzi li ringraziamo e li invitiamo a scriverci ancora su altri temi per i prossimi numeri della rivista.

Ora, non sappiamo se la vostra idea di “altro da sé” collimerà con la nostra, con i racconti che vi abbiamo proposto, ma questo è il bello. Essere diversi

Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 4 giugno 2009
modificato:martedì 6 luglio 2010