Carrello

non ci sono prodotti nel tuo carrello

libri

BORGOTARO: QUALCOSA CHE CONOSCO

  • Disponibile
  • € 10,00
  • Compra

Dalla prefazione:

In più di un’occasione, mi è accaduto, passeggiando con gli amici, di segnalare una scritta, una lapide, una scultura, spiegando le ragioni di quelle presenze. Spesso, qualcuno di loro mi ha esortato a scrivere “quelle cose” per evitare il rischio, così pensava, che potessero andare perdute. Sono passati anni, prima che mi convincessi ad affrontare la fatica di questa pubblicazione. Ero persuaso che fosse inutile scrivere informazioni che, secondo il mio parere, erano nella quasi totalità patrimonio comune dei borghigiani. Avrei corso il rischio, insomma, di scrivere cose note, se non ovvie. Poi mi sono accorto che il mio convincimento era errato. Che, a parte i più giovani, anche gli anziani, nella maggioranza, avevano conoscenze superficiali o lacunose. Insomma mi sono convinto che non sarebbe stato inutile mettere a disposizione dei miei concittadini uno strumento agile, semplice come quello che, con non poco impegno, ho portato a compimento. È, comunque, un Borgotaro minore, quello che presento. Un Borgotaro fatto di piccole presenze, di “segni”, sparsi qua e là, che spesso passano inosservati tanta è l’abitudine a vederli. Sono quei “segni” che caratterizzano un paese, ne sono l’anima, lo spirito, perché dietro ognuno di loro c’è una storia che viene da lontano: quella storia che distingue Borgotaro da Bedonia, come Bardi da Compiano. E fanno sì che ogni paese, ogni comunità si riconosca e si inorgoglisca del proprio passato, delle proprie particolarità, del proprio modo d’essere, così da costituire quella ricchezza nella diversità, che è un vanto delle nostre valli. “Segni”, quindi, che vanno letti e conosciuti.

Giacomo Bernardi

Proprietà dell'articolo
creato:martedì 30 giugno 2015
modificato:martedì 21 marzo 2017