Carrello

non ci sono prodotti nel tuo carrello

libri

  • IL CAPITANO RYBNIKOV E ALTRI RACCONTI RUSSI IL CAPITANO RYBNIKOV E ALTRI RACCONTI RUSSI

    Uomini e donne che, attraverso la loro storia, turbano l’anima del lettore, la inquietano
    • Disponibile
    • €19,00
    • € 18,05 (-5%)
    • Compra
  • ALL'INSEGNA DEL BUON CORSIERO  ALL'INSEGNA DEL BUON CORSIERO

    L'unico racconto pubblicato in vita da Silvio D'Arzo
    • Disponibile
    • €13,00
    • € 12,35 (-5%)
    • Compra
  • L'ESTATE DI ANNAL'ESTATE DI ANNA

    Il ritratto di una donna fragile, appassionata, quasi un’eroina da melodramma travolta in un vortice di distruttiva follia amorosa
    • Disponibile
    • € 4,90
    • Compra
  • PENNY WIRTON E SUA MADRE  PENNY WIRTON E SUA MADRE

    Romanzo, solo apparentemente, per ragazzi, Penny Wirton è l’altro versante di Casa d’altri
    • Esaurito
    • € 13,00
  • INSEGUENDO SALGARIINSEGUENDO SALGARI

    Uno stile insolito per scoprire e apprezzare un mondo non così lontano
    • Disponibile
    • € 4,90
    • Compra

PER UNA NOTTE D'AMORE E ALTRI RACCONTI

  • Disponibile
  • €13,00
  • € 12,35 (-5%)
  • Compra

È una brutalità senza via di fuga a dominare la raccolta Per una notte d’amore. Quasi un’escalation di squallore, sofferenza e dolore, che raggiunge l’apice nei racconti-capolavoro “di sorprendente fascino” - come li definisce Pierluigi Pellini nella Prefazione - quali Il capitano Burle, Come si muore, Per una notte d’amore e L’alluvione. Una tensione narrativa interrotta tuttavia da pause di autentica leggerezza: la prima bucolica, quella del racconto In campagna, attualissima analisi del turismo domenicale, della fuga dalla città, nonché riflessione introspettiva sul rapporto tra l’uomo e la natura; la seconda spassosa con La festa a Coqueville, un elogio all’ebbrezza alcolica che suggella la pacificazione finale di un antico conflitto. In questi racconti, pressoché sconosciuti alla critica e al pubblico dei lettori italiani, Émile Zola ritrae con magistrale realismo la società francese di fine Ottocento, mettendone a nudo debolezze, sogni abbandonati e misere ambizioni: tra benestanti corrotti e giovani sprovveduti che restano intrappolati dalla seduzione, vittime della sensualità torbida di amori malati; tra soldati viziosi e furbe prostitute, commercianti avidi e pescatori rissosi. Zola, grande anche nell’arte del racconto, qui accompagna il lettore nelle profondità più inconfessate dell’animo umano, dando vita, con uno stile raffinato e classicamente contemporaneo, a un catalogo di emozioni e sentimenti magneticamente spietati e tormentosi. 

Proprietà dell'articolo
creato:mercoledì 2 maggio 2012
modificato:giovedì 13 settembre 2012