Carrello

non ci sono prodotti nel tuo carrello

libri

  • FAVOLE PADANE  FAVOLE PADANE

    Una raccolta di aneddoti ed episodi partecipi di una oralità antica, quasi omerica
    • Disponibile
    • € 16,00
    • Compra
  • SETTE MILIARDI DI ONDESETTE MILIARDI DI ONDE

    Il romanzo vincitore del Premio Malerba di Narrativa 2015
    • Disponibile
    • € 15,00
    • Compra
  • LA BELLA PRIMAVERALA BELLA PRIMAVERA

    La guerra che lacera e terrorizza rivissuta attraverso lo sguardo di un piccolo “bandito”
    • Disponibile
    • € 5,90
    • Compra
  • PENNY WIRTON E SUA MADRE  PENNY WIRTON E SUA MADRE

    Romanzo, solo apparentemente, per ragazzi, Penny Wirton è l’altro versante di Casa d’altri
    • Esaurito
    • € 13,00
  • INSEGUENDO SALGARIINSEGUENDO SALGARI

    Uno stile insolito per scoprire e apprezzare un mondo non così lontano
    • Disponibile
    • € 4,90
    • Compra

AMICI, VIAGGI, INCONTRI

Ricordi ed emozioni suscitate da un quadro o dalla lettura di romanzi e poesie

  • 978-88-8871-027-3
  • Bertolucci Attilio
  • 2003
  • 142
  • Biblioteca Parmigiana del Novecento
  • Esaurito
  • € 4,90

La scelta dei brani che compongono la seguente antologia intende seguire solo alcuni dei percorsi, dei viaggi di Bertolucci prosatore, intrapresi per recuperare immagini degli amici, ricordi ed emozioni suscitate da un quadro o dalla lettura di romanzi e poesie. Un percorso che segue l'"usignolo d'Enza" spiccare il volo a Baccanelli e, dopo aver sostato a Salsomaggiore, Roma, Venezia e in numerosi altri luoghi, qui ritornare, seppure con la sola immaginazione, convinti, con lui, che sono "felici i viaggi che si concludono con un ritorno a casa". Affidandosi ad una prosa attenta, dall'equilibrio formale spietatamente conservato, Bertolucci ricorda non solo gli amici intellettuali (Elsa Morantre, Pier Paolo Pasolini, Za) descrivendone, in delicati cammei, le espressioni e le movenze più caratteristiche, la loro luce più vera; ma anche gli incontri con queilibri e film le cui parole e immagini lo hanno accompagnato, fidati amici, lungo l'intera sua esistenza. Viaggio come omaggio dovuto all'Arte e viaggio come comunicazione viva e palpitante capace di lenire il malessere dall'extrasistole, e di accordare il proprio tempo aritmico al battito regolare del tempo che fugge, tentando di esorcizzare il rischio doloroso alla dimenticanza e, quindi, dalla perdita

Proprietà dell'articolo
creato:mercoledì 25 novembre 2009
modificato:mercoledì 3 marzo 2010