Carrello

non ci sono prodotti nel tuo carrello

libri

  • LE VIE DORATE: CON GIUSEPPE PONTIGGIA   LE VIE DORATE: CON GIUSEPPE PONTIGGIA

    Una significativa raccolta di inediti ricordi e saggi critici dedicata a Giuseppe Pontiggia, a sei anni dalla sua morte
    • Disponibile
    • €18,00
    • € 17,10 (-5%)
    • Compra
  • CENTOLIBRINOVECENTOCENTOLIBRINOVECENTO

    Le opere in prosa fondamentali per capire un secolo
    • Esaurito
    • € 15,00
  • ANIMA RUSSAANIMA RUSSA

    Ritratti di personaggi letterari
    • Disponibile
    • € 15,00
    • Compra
  • ARTURO LORIAARTURO LORIA

    Storia di un ebreo narrante
    • Disponibile
    • €16,00
    • € 15,20 (-5%)
    • Compra
  • I VIVI E I MORTII VIVI E I MORTI

    Una risposta alle eterne domande sul significato del vivere e del morire
    • Esaurito
    • € 15,00

PERCORSI DI MISTICA LAICA TRA OTTO E NOVECENTO

Balzac, Baudelaire e Benjamin

  • Esaurito
  • € 12,50
La vita nelle metropoli che vanno nascendo, la decadenza data dai vizi, ma anche il fascino che essi esercitano sull’uomo moderno sono al centro delle opere di Balzac, Baudelaire e Benjamin, che osservano da diverse prospettive una realtà in rapido mutamento, quasi in una ricerca consapevolmente vana di una redenzione fisica e spirituale.

L’irresistibile attrazione di Balzac verso questo mondo lo porta all’utilizzo dei mezzi che apparentemente consentono di analizzarlo e di viverlo in pienezza, come il caffè, nonostante gli effetti negativi sull’organismo. Per Baudelaire l’unico strumento salvifico è invece l’arte, cui egli affida la propria esistenza impossibilitata a risalire l’abisso: la desolazione delle Fleurs du mal è specchio della vita quotidiana in cui alla mancanza del divino si può supplire solamente con l’uso di droghe. Nella Berliner Kindheit Benjamin bambino si muove invece in una città dominata dagli adulti che ai suoi occhi appaiono distorti, quasi esseri mitologici.

L’infanzia come purezza sembra rappresentare, per lo scrittore che si professa ateo, la necessità di avere comunque un’escatologia che faccia vivere sulle macerie della storia.

Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 4 giugno 2009
modificato:giovedì 13 settembre 2012