Carrello

non ci sono prodotti nel tuo carrello

Severino Emanuele

Grande filosofo italiano e internazionale dal pensiero complesso e sorprendente, Emanuele Severino nasce a Brescia il 26 gennaio 1929. Dopo gli studi al collegio gesuita, nel 1950 si laurea presso l’Università di Pavia discutendo una tesi su “Heidegger e la metafisica”, sotto la supervisione di Gustavo Bontadini, uno dei maggiori esponenti della neoscolastica italiana. Nel 1951 diviene, a soli ventidue anni, libero docente di filosofia teoretica e per vent’anni (1950-1970) insegna filosofia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Nel 1958 compone la sua prima grande opera, la “Struttura originaria” ( II ed. 1981), a cui fanno seguito “Studi di Filosofia della Prassi” (1962) ed “Essenza del nichilismo” (1972). È in quest’ultima opera che il filosofo bresciano, riflettendo sulla soluzione data dai filosofi greci sul problema del divenire, delinea il nichilismo dell’Occidente, da cui nessun aspetto della cultura occidentale è esente. Per questa sua tesi Severino viene condannato dalla S. Congregazione per la Dottrina della Fede per “insanabile opposizione tra il suo pensiero e il Cristianesimo”. Anche in seguito i suoi rapporti con la Chiesa rimangono burrascosi, anche se egli stesso ribadisce più volte che il suo pensiero non si rivolge specificamente contro la religione cristiana. Allontanato dall’Università Cattolica, Severino viene chiamato all’Università Ca’ Foscari di Venezia di cui diviene Direttore del Dipartimento di Filosofia e Teoria delle Scienze. Dopo mezzo secolo di assiduo lavoro Severino lascia nel 2001 l’insegnamento, concedendo il posto ai suoi alunni, oggi illustri, come Umberto Galimberti, Carmelo Vigna e Giorgio Brianese Definito da Massimo Cacciari (collega ed ex sindaco della città lagunare) “un gigante e unico filosofo del Novecento che si possa contrapporre ad Heidegger”, Severino ha vinto numerosi premi (Premio Tevere, Guidorella, Columbus) ed ha ricevuto la Medaglia d’Oro della Repubblica per Benemeriti della Cultura. Da svariati anni collabora con il Corriere della Sera.
Autore di
Proprietà dell'articolo
creato:mercoledì 25 novembre 2009
modificato:giovedì 16 febbraio 2017