Carrello

non ci sono prodotti nel tuo carrello

Marco Fallini

MARCO FALLINI (Parma, 1943) si avvicina alla fotografia fin dalla gioventù. Iscritto al CAI di Parma dal 1967, ha immortalato le più importanti montagne del mondo, dalla Patagonia all’Islanda, dal Nepal alla Nuova Zelanda, dall’India al Messico. Ma sono i sentieri emiliani, dove i crinali chiudono l’orizzonte verso la Lunigiana, la sua vera passione, testimoniata nel suo primo libro, Incamminarsi per sentieri in salita (Battei, 1991). La sua predilezione per Parma e il suo territorio è confluita nei volumi Per antiche strade e Poesia d’Appennino (Artegrafica Silva, 2002 e 2004) e nel “trittico”, edito da MUP, Terra di pievi (2006), Monasteri (2007) e Castelli e Borghi (2009). Negli ultimi anni ha documentato importanti architetture proto-industriali della città. Appassionato delle “Ferrari” della fotografia – Voiglender, Leica M3 e Hasselblad –, Marco Fallini ha concentrato il suo interesse sulla composizione dell’immagine e sulle procedure di stampa in bianco e nero in camera oscura proposte da Ansel Adams, Paul Caponigro, Stanislao Farri e Luigi Ghirri. Le sue immagini in bianco e nero, stampate in analogico e in grande formato, sono state esposte in numerose mostre fotografiche.

Autore di
  • L'ULTIMA GOCCIA

    La Bormioli Rocco nei negativi di Marco Fallini

    • 978-88-7847-492-5
    • 2015
Proprietà dell'articolo
creato:lunedì 5 ottobre 2015
modificato:giovedì 16 febbraio 2017