Carrello

non ci sono prodotti nel tuo carrello

libri

CESARE SEGRE. PITTURA, LINGUAGGIO E TEMPO

Che cosa implica descrivere a parole un’opera d’arte?

  • 978-88-7847-103-0
  • Segre Cesare
  • 2006
  • 64
  • Opere inedite di cultura
  • Disponibile
  • € 15,00
  • Compra
Un inedito saggio di Cesare Segre, unanimamente considerato tra i maggiori filologi italiani.

Segre si interroga sulla reciprocità dei linguaggi e dei segni - immagine, scrittura, suono - conducendo una significativa riflessione sul mondo contemporaneo.

Nei suoi numerosi studi si registrano anche significativi contributi rivolti all'approfondimento dei possibili legami esistenti tra iconologia e linguaggio letterario, studi che hanno aperto in generale nuovi orizzonti alla profondità del processo critico-ermeneutico , studi che qui si concretizzano in un testo che assume il carattere di una luminosa plaquette.

Che cosa implica descrivere a parole un’opera d’arte? Che differenze si possono trovare tra il linguaggio visivo e quello musicale? Quali processi mentali portano al disvelamento dei significati di una determinata opera?

Il filologo Cesare Segre si interroga su queste tematiche nella prolusione all’anno accademico 2005/2006 che ha tenuto presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Parma, qui pubblicata assieme a tre articoli apparsi su “Il Giorno” in cui Segre dialoga con due dei massimi storici dell’arte del Novecento: Meyer Schapiro ed Ernst Gombrich.

Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 4 giugno 2009
modificato:giovedì 13 settembre 2012