Carrello

non ci sono prodotti nel tuo carrello

libri

MUSICA A BEDONIA

Un volume sulla banda di Bedonia

  • 978-88-7847-164-1
  • Andrea Conti
  • 2007
  • 220
  • Varia
  • Esaurito
  • € 12,00
A Bedonia, paese dell'Appennino parmense, tra le bande musicali civili e militari si ebbero intensi interscambi: se le bande civili nacquero per un fenomeno di imitazione di quelle militari e non per caso all’origine delle bande civiche si trovano i complessi delle bande degli Stati preunitari che, sciolte con l’unificazione del Regno, si ricostituirono in seno ai reparti della Guardia Nazionale, che costituiva una unione tra il militare e il comunale. Accadde anche che alcune bande civiche già esistenti venissero inquadrate nelle formazioni della Guardia Nazionale, come pure che moltissimi suonatori militari, giunti all’età della pensione, entrassero nei corpi civili, sempre ricercati per la grande esperienza che avevano acquisito negli anni di carriera. Lo stesso può dirsi per i capo-musica, per i quali si rileva un intenso interscambio dai complessi civili a quelli militari e viceversa.

La Banda di Bedonia, con una vera illuminazione, ha voluto adesso intitolarsi a Glenn Miller, il trombonista, compositore e direttore d’orchestra americano che, pur essendo passato come una meteora nel cielo della musica, ancora oggi è vivo con i suoi indimenticabili Moonlight Serenade, In the Mood, Sunrise Serenade, e altre composizioni che sarebbe troppo lungo elencare.

E, non si può dimenticare che fu proprio Glenn Miller a rivoluzionare nel 1942 la tradizione della musica militare con i suoi arrangiamenti di Saint Louis Blues e altri motivi di jazz a ritmo di marcia, ispirati alla musica swing.

Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 4 giugno 2009
modificato:giovedì 23 febbraio 2017